$type=grid$count=4$tbg=rainbow$meta=0$snip=0$rm=0

Massimo Coen Cagli: «Si apre una nuova era per il fundraising culturale»

SHARE:

Tutti i rappresentanti di enti pubblici e privati che sono intervenuti sono stati sostanzialmente d’accordo nel riconoscere la necessità d...

Tutti i rappresentanti di enti pubblici e privati che sono intervenuti sono stati sostanzialmente d’accordo nel riconoscere la necessità di dare maggiore importanza al tema del fundraising per la cultura e dare vita ad una serie di programmi e provvedimenti concreti favorendo in tutti i modi la collaborazione e la sinergia tra tutti gli interlocutori pubblici e privati della cultura per attuarli. E questo è anche quello che emerge dal sondaggio “Di’ la tua sul fundraising per la cultura” lanciato durante l’evento.

A nostro avviso è necessario dare vita ad un osservatorio permanente sul fundraising culturale in Italia, che svolga una triplice funzione: monitorare l’evoluzione del fenomeno del fundraising culturale, elaborare e realizzare concreti programmi e progetti per farlo migliorare, fare ricerca sul fenomeno del mecenatismo e delle altre forme di sostegno privato. Solo così potrà crescere il fundraising culturale del nostro paese e attestarsi al livello che esso ha in molti altri paesi che pure devono gestire un patrimonio meno ingente di quello italiano. Ma auspico che da subito si diano dei segnali di forte concretezza e uno su tutti: realizzare una campagna nazionale di raccolta fondi per il nostro patrimonio culturale durante le giornate di apertura gratis dei musei. Potremmo così coinvolgere milioni di persone attorno ad una delle sfide più grandi che il nostro paese deve affrontare.

Le priorità che sono state segnalate durante gli interventi e attraverso il sondaggio sono: la formazione al fundraising di tutto il personale con particolare riferimento ai dirigenti delle istituzioni culturali, il maggiore coinvolgimento della comunità nella vita delle istituzioni culturali attraverso processi partecipativi, la semplificazione di aspetti burocratici e amministrativi che rendono alcune modalità di raccolta fondi di difficile attuazione (come la raccolta di microdonazioni e le sponsorizzazioni), la creazione di servizi per il fundraising a disposizione per le realtà culturali minori (che rappresentano il 90% del nostro patrimonio), un programma speciale per il patrimonio culturale presente nelle regioni meridionali dove l’assenza di player privati importanti (fondazioni e aziende) rende più difficile l’azione di fundraising delle istituzioni culturali.

Ma questo si può fare solo a due condizioni: la prima è che vi sia una reale collaborazione e interazione tra interlocutori pubblici e privati. Un’interazione che non avvenga solo nel momento in cui le istituzioni culturali chiedono fondi e il privato è chiamato a rispondere, ma già nell’individuazione dei progetti da realizzare integrando le istanze della cultura con quelle dei soggetti privati: individui, aziende e fondazioni. La seconda è che vi sia una reale volontà di fare cose concrete da subito e di non fermarsi al dibattito.

La Scuola di Fundraising di Roma, forte del consenso che è emerso da parte di tutti gli interlocutori intervenuti, si farà promotore nei prossimi giorni di questo osservatorio invitando a collaborare fattivamente le istituzioni centrali e locali, gli istituti culturali, le fondazioni e il mondo delle aziende.


Tutti i contenuti che sono emersi durante il convegno saranno accessibili a partire dal 29 aprile sul sito fundraisingperlacultura.it , che in tal senso rappresenta la prima piattaforma per costruire questo osservatorio. Sul sito verrà aperto a tutti gli interessati il sondaggio lanciato durante l’evento.


by via Vita.it - Ultim'ora - News Feed

COMMENTS

Nome

notizie,4059,
ltr
item
giornale libertà: Massimo Coen Cagli: «Si apre una nuova era per il fundraising culturale»
Massimo Coen Cagli: «Si apre una nuova era per il fundraising culturale»
http://i.cdn-vita.it/blobs/variants/9/f/3/3/9f330846-ef32-4392-bcf8-9e56b3e64874_large.jpg?_636355573163128549
giornale libertà
http://giornaleliberta.blogspot.com/2019/04/massimo-coen-cagli-si-apre-una-nuova.html
http://giornaleliberta.blogspot.com/
http://giornaleliberta.blogspot.com/
http://giornaleliberta.blogspot.com/2019/04/massimo-coen-cagli-si-apre-una-nuova.html
true
3232550316594553791
UTF-8
Loaded All Posts Not found any posts VIEW ALL Readmore Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS View All RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE SEARCH ALL POSTS Not found any post match with your request Back Home Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April May June July August September October November December Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec just now 1 minute ago $$1$$ minutes ago 1 hour ago $$1$$ hours ago Yesterday $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share. STEP 2: Click the link you shared to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy