$type=grid$count=4$tbg=rainbow$meta=0$snip=0$rm=0

Dai budget di salute ai PFP: la personalizzazione vs la dipendenza istituzionale

SHARE:

I progetti personalizzati educativi sono parte essenziale della pedagogie e delle scienze umane da sempre. Prima adottati per le classi dom...

I progetti personalizzati educativi sono parte essenziale della pedagogie e delle scienze umane da sempre. Prima adottati per le classi dominanti e poi estesi dalla Chiesa a molti, capillarmente, attraverso le Parrocchie e gli Istituti. Con la nascita della scuola universalistica e dell'obbligo, tutti possono fruire della scuola come Bene Comune. L'universalità dell'obbligo scolastico costrinse a organizzare l'insegnamento con la pedagogia comportamentale e tendenzialmente autoritaria attenuando l'indirizzo pedagogico personalizzato.

Negli anni Sessanta riprende corpo la protesta per una scuola capace di integrare tutti attraverso la personalizzazione educativa e di una università che non selezionasse gli accessi per censo ma per merito. Ma personalizzare cosa vuol dire se non si indica il processo di diventare persona? È più giusto dire che la scuola è la principale occasione personalizzante per un ragazzo. Indica quindi un processo che raccoglie e valorizza la dipendenza necessaria dell'alunno dal soggetto supposto sapere: l'insegnante/istituto/scuola, trasformandola in emancipazione prodotta dal diritto ad occuparsi degli altri senza finalità di potere o danaro.

La generosità emancipa ed è prodotto dalla dipendenza emancipativa. L'egoismo sviluppa dipendenza istituzionale regressiva aggressiva. Ma come si trasforma la dipendenza istituzionale, inevitabile assetto di ogni istituzione con i propri ritmi, riti, programmi, in desideri e abilità emancipative dei ragazzi? Come si può nel rapporto di potere tra soggetti in divenire e Istituzioni inerziali trovare un equilibrio dove entrambe le polarità collaborino alla emancipazione? E cosa e come ricostruire e potenziare il nesso con la comunità, con le nuove conoscenze e soprattutto con il Bene Comune?

Abbiamo pensato di partire dal contrasto alla povertà educativa, dalle persone/famiglie più in difficoltà con minori possibilità e occasioni, sprofondate nella povertà trappola dell'abbandono scolastico e della rassegnata passività e resa ad un paradigma predestinato. Investire sulle povertà non connotandole sulle persone ma, caratterizzati i bisogni e le opportunità, coinvolgendo scuole e comunità civile per estendere le opportunità, i legami e le relazioni a tutti i ragazzi affinché divengano capaci di generosità umana ed emancipativa.

La strada della personalizzazione delle cure e della riabilitazione è stata seguita, con successo, nel superamento continuo dei danni da istituzionalizzazione di persone con gravi malattie cronicizzate e/o disabilità sociale. Hanno assunto vari nomi: budget di salute, capitali di capacitazione, Progetti terapeutici/riabilitativi/individuali. Tutti i nomi fanno appello alla riconversione dei costi del mercato delle prestazioni e delle strutture accreditate e appaltate in investimenti produttivi di salute e sviluppo umano ed economia circolare locale, responsabile e dedita alla ricostruzione del Bene Comune. Continua sul welfare educativo una storia umana scientifica e politica che poggia le proprie radici nella ricostruzione continua dei diritti e delle responsabilità di ognuno e di tutti. Sono forse io responsabile di mio fratello? Sì.

*Angelo Righetti, psichiatra legato a Franco Basaglia e al suo «fare le cose, un passo dopo l’altro», esperto OMS (Organizzazione Mondiale Sanità), Presidente di Res.Int (Rete dell'Economia Sociale Internazionale), ha lavorato moltissimo sui temi della cogestione e budget di salute e su impresa sociale e modelli di welfare. È il "papà" del PTRI, il Progetto Terapeutico Riabilitativo Individualizzato (PTRI) con Budget di salute a cui si ispirano i PFP.


by via Vita.it - Ultim'ora - News Feed

COMMENTS

Nome

notizie,4059,
ltr
item
giornale libertà: Dai budget di salute ai PFP: la personalizzazione vs la dipendenza istituzionale
Dai budget di salute ai PFP: la personalizzazione vs la dipendenza istituzionale
http://i.cdn-vita.it/blobs/variants/2/a/e/f/2aef9b9d-9bb5-4487-8061-07b72c317e5d_large.jpg?_636886657644897411
giornale libertà
http://giornaleliberta.blogspot.com/2019/03/dai-budget-di-salute-ai-pfp-la.html
http://giornaleliberta.blogspot.com/
http://giornaleliberta.blogspot.com/
http://giornaleliberta.blogspot.com/2019/03/dai-budget-di-salute-ai-pfp-la.html
true
3232550316594553791
UTF-8
Loaded All Posts Not found any posts VIEW ALL Readmore Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS View All RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE SEARCH ALL POSTS Not found any post match with your request Back Home Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April May June July August September October November December Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec just now 1 minute ago $$1$$ minutes ago 1 hour ago $$1$$ hours ago Yesterday $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share. STEP 2: Click the link you shared to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy