$type=grid$count=4$tbg=rainbow$meta=0$snip=0$rm=0

Hit Show 2019: a Vicenza va in scena la “fiera delle armi”

SHARE:

Torna alla ribalta anche quest’anno Hit Show , la fiera delle armi che prenderà il via sabato 9 febbraio alla fiera di Vicenza . E tornano...

Torna alla ribalta anche quest’anno Hit Show, la fiera delle armi che prenderà il via sabato 9 febbraio alla fiera di Vicenza. E tornano all’attenzione anche le iniziative delle associazioni pacifiste che da anni chiedono un regolamento più rigoroso dell’esposizione fieristica.

Nelle scorse settimane, rilanciando le critiche che l’Osservatorio permanente sulle armi leggere (Opal) di Brescia insieme alla Rete Italiana per il Disarmo hanno sollevato fin dalla prima edizione di Hit Show, diverse associazioni di Rimini hanno inviato una “lettera aperta” all’amministrazione comunale di Rimini per chiedere un regolamento più stringente del salone fieristico. L’amministrazione riminese non ha risposto.

Lo ha fatto, invece, Italian Exhibition Group (Ieg), che con Anpam è il principale organizzatore del salone fieristico, per annunciare un “rinnovato impegno”, soprattutto riguardo al divieto per i minori di maneggiare le armi esposte. Gli hanno replicato le associazioni per ribadire, tra l’altro, che «la legislazione sull’uso di armi da parte dei minori non può essere addotta per legittimare l’ingresso dei minorenni alla fiera, pur se accompagnati».

In questi anni anche diversi organi di informazione hanno evidenziato soprattutto il problema dell’ingresso dei minori in fiera e del loro scorrazzare tra i padiglioni alla ricerca dell’ultimo modello di fucile d’assalto o degli sniper, le carabine di precisione in dotazione ai cecchini e ai tiratori scelti.

Voglio essere chiaro: quello dell’ingresso dei minori è importante, ma non è certamente il principale problema che solleva la fiera delle armi Hit Show. Ci saranno sempre, infatti, dei cacciatori della Val Brembana o dei sedicenti sportivi della Valcamonica che non vedranno l’ora di portare i loro pargoli a palpeggiare le armi esposte per poi poterli sentir dire, una volta tornati, a casa: «Papà papà, fammi sparare!». Gli adulti che hanno un minimo di sale in zucca se ne staranno sempre alla larga.

Hit Show è infatti l’unico salone fieristico in tutti i paesi dell’Unione europea in cui sono esposte tutte le armi cosiddette “comuni” (cioè praticamente tutte tranne quelle “da guerra”) nel quale è permesso l’accesso al pubblico compresi i minori «accompagnati da un adulto» e nel quale e – sta qui il punto – basta acquistare uno spazio espositivo e sono permesse tutte le attività, tra cui raccogliere firme per iniziative di chiara rilevanza politica (come proposte di legge per la “legittima difesa”, per petizioni e campagne contro le norme europee, ecc.), organizzare eventi cosiddetti “culturali” con i rappresentanti di un solo partito e finanche distribuire propaganda elettorale (per scrupolo, gli organizzatori hanno chiesto a Confavi, la Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane, di distribuirla davanti alla fiera, non proprio dentro

Il salone fieristico Hit Show – che quest’anno per farsi un po’ di maquillage ha aggiunto “Outdoor Passion” (immagino per la passione per le scampagnate fuori porta) – rappresenta di fatto una nemmeno tanto mascherata operazione ideologico-culturale a favore della diffusione delle armi in Italia. E, proprio per questo, è diventata la passerella elettorale prediletta da diversi rappresentanti della destra, Lega e Fratelli d’Italia in testa.

Una fiera in cui – come riportavo l’anno scorso – si può beatamente reclamare indisturbati il “diritto alle armi” con il sostegno degli organizzatori e, soprattutto, dei produttori e dei commercianti italiani di armi (si veda l’articolo “Armi alla portata di tutti: le lezioni di Macerata e Stati Uniti“).

Nonostante questi enti pubblici siano stati per anni ripetutamente interpellati da Opal di Brescia, dalla Rete disarmo e da numerose associazioni cittadine sulle anomalie di Hit Show, gli amministratori locali hanno sempre fatto orecchie da mercante passando la palla agli amministratori della fiera.

E così anche quest’anno Matteo Salvini, che proprio in quei giorni sarà a Vicenza, approfitterà del tappeto rosso che gli stenderà la fiera, promossa dal centro-sinistra, per fare un bagno di folla e, soprattutto, per fare incetta di consensi (e di voti per le prossime europee) tra cacciatori, “sportivi” e appassionati di armi.

Articolo pubblicato da Osservatorio diritti


by via Vita.it - Ultim'ora - News Feed

COMMENTS

Nome

notizie,4059,
ltr
item
giornale libertà: Hit Show 2019: a Vicenza va in scena la “fiera delle armi”
Hit Show 2019: a Vicenza va in scena la “fiera delle armi”
http://i.cdn-vita.it/blobs/variants/0/f/0/5/0f0576ef-6f9d-49db-905e-638fcbc16819_large.jpg?_636851340948187421
giornale libertà
http://giornaleliberta.blogspot.com/2019/02/hit-show-2019-vicenza-va-in-scena-la.html
http://giornaleliberta.blogspot.com/
http://giornaleliberta.blogspot.com/
http://giornaleliberta.blogspot.com/2019/02/hit-show-2019-vicenza-va-in-scena-la.html
true
3232550316594553791
UTF-8
Loaded All Posts Not found any posts VIEW ALL Readmore Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS View All RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE SEARCH ALL POSTS Not found any post match with your request Back Home Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April May June July August September October November December Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec just now 1 minute ago $$1$$ minutes ago 1 hour ago $$1$$ hours ago Yesterday $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share. STEP 2: Click the link you shared to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy